Coobbligati


Con il termine “coobbligati”, ci si riferisce ad uno o più soggetti che, insieme, sono ritenuti responsabili all’adempimento di un debito o di una sanzione.

Leggi la nostra Guida Completa sulle Cauzioni e Fideiussioni

Questo è ciò che prevede la grammatica italiana nel definire chi è un soggetto “coobbligato”, termine che è spesso associato alla terminologia del diritto.

Adattando il termine coobbligato all’ambito assicurativo, spesso troviamo il termine associato alle polizze fideiussorie.

È abbastanza comune che, al momento in cui si debba stipulare una fideiussione assicurativa, l’ente erogante (agenzia assicurativa, ente bancario o altro istituto finanziario predisposto) potrebbe avanzare dei dubbi sulla solidità economica del contraente.

In questo caso, l’ente erogante potrebbe rifiutare la concessione della polizza fideiussoria o, come ultima soluzione, richiedere che l’emissione della polizza venga sottoscritta da uno o più coobbligati a titolo di tutela.

In questo caso, i soggetti coobbligati sono tenuti a partecipare al risarcimento dell’ente fideiussore qualora si verifichi l’escussione della fideiussione, ovvero nel caso in cui il beneficiario della polizza, solitamente a causa di inadempimento dell’accordo preso, si trovasse in diritto di incassare il risarcimento predisposto al momento della stipula del contratto.

Non è raro che i coobbligati siano persone fisiche, dal momento che queste risultano maggiormente aggredibili da un punto di vista patrimoniale.