La fideiussione a garanzia per il pagamento della rata di saldo permette alla Stazione appaltante di procedere con il pagamento all’Appaltatore, in seguito alla presentazione del Certificato di collaudo provvisorio (o del Certificato di regolare esecuzione).

Si tratta di una polizza fideiussoria che garantisce la restituzione della rata di saldo per l’importo dovuto dal Contraente nell’eventualità in cui si riscontrino vizi o difformità nell’opera costruita mediante il contratto d’appalto.

Consente dunque il pagamento del lavoro all’azienda appaltatrice che ha eseguito i lavori e bisogna ricordare che è limitata alle gare di appalto pubblico per lavori.

Lo scopo è quello di garantire al Committente (il beneficiario della polizza/la Stazione Appaltante) la regolare esecuzione dei lavori: infatti è obbligatorio per l’appaltatore presentare il certificato di collaudo provvisorio.

Scheda sintetica della garanzia di fideiussione “rata saldo”

A chi serve: aziende private e pubbliche che partecipano a gare di appalto pubblico per lavori.
Ambiti di applicazione: appalto pubblico, gare di appalto per lavori.
Riferimenti di legge: assoggettata a codice degli appalti.
Costi: dipende dal tasso applicato.
Garanzie collegate: Cauzione definitiva, Fideiussione per anticipazioni, Cauzione provvisoria.

Finalità della polizza rata di saldo

La garanzia, limitata al settore appalti per lavori, copre le difformità e vizi dell’opera (non emersi in sede di collaudo provvisorio e denunciati nel periodo di durata della garanzia).

Permette dunque alla Stazione appaltante il pagamento della rata di saldo in favore dell’appaltatore entro i 90 giorni successivi all’emissione del Certificato di collaudo provvisorio ovvero del Certificato di regolare esecuzione.

Come ottenere la garanzia per il pagamento rata di saldo?

Vediamo ora quali sono i documenti utili e necessari per richiedere una cauzione a garanzia del pagamento della rata di saldo.

Il Certificato di collaudo provvisorio, di regolare esecuzione e la Cauzione definitiva: i documenti necessari

Occorre disporre del certificato di collaudo provvisorio ovvero del certificato di regolare esecuzione.

Inoltre, deve essere stata precedentemente stipulata una Cauzione definitiva relativa al contratto d’appalto.

La durata e il calcolo della fideiussione “rata saldo” per i lavori pubblici

Quanto costa questa garanzia e qual è la sua durata?

Ammontare della garanzia

La somma garantita sarà pari al credito residuo vantato dall’appaltatore – dopo il pagamento dei singoli stati avanzamento lavori – aggiornato del tasso di interesse legale per due anni.

Per scoprire il costo delle nostre fideiussioni assicurative, chiedici ora un preventivo gratuito.

Incameramento della garanzia

L’escussione avverrà nel caso in cui fossero rilevati difformità o vizi dell’opera non emersi in sede di collaudo. L’importo dovuto dall’impresa contraente sarà pagato dal garante entro il termine di 15 giorni dalla semplice richiesta scritta della Stazione appaltante. Il garante non godrà del beneficio della preventiva escussione del debitore principale di cui all’art. 1944 c.c.

Durata o svincolo della garanzia

La garanzia (il cui testo non prevede l’esposizione di proroghe) ha efficacia dalla data di autorizzazione al pagamento della rata di saldo e si svincola automaticamente decorsi due anni dalla data emissione del certificato di collaudo provvisorio o di regolare esecuzione.