Rimborso Iva procedura semplificata

Home/Rimborso Iva procedura semplificata


Una mano posiziona un dado, che mostra una faccia recante il simbolo percentuale, su tre dadi posti in fila e che mostrano facce su cui sono ritratte le lettere I, V, A che formano la parola IVA

Novità per l’IVA 2013, parliamo del rimborso Iva procedura semplificata.

La novità più importante in merito riguarda l’analisi dell’Agenzia delle Entrate in merito alla soppressione del quadro VR.

La procedura per chiedere il rimborso

Nella possibilità di creare un credito annuale da poter riscuotere, la procedura per poter chiedere il rimborso si avvale della compilazione del rigo X4, inserito nel quadro VX del modello di dichiarazione IVA 2013.

Se si decide di presentare la dichiarazione IVA con il modello UNICO 2013 è necessario compilare il quadro RX del modello per richiedere il rimborso IVA.

Vediamo insieme le principali novità per il rimborso Iva procedura semplificata.

Il rimborso Iva procedura semplificata

La sostituzione del rigo X4 al posto del quadro VR ha portato ad alcune importanti modifiche relative ai campi riservati alle informazioni per la richiesta del rimborso del credito annuale.

Il campo 1 si riferisce all’importo di cui si richiede il rimborso, mentre i campi 2 e 8 si riferiscono alla modalità di rimborso Iva procedura semplificata.

La quota che viene accumulata con gli importi o che saranno accumulati durante il 2013 nel modello F24, non potrà essere superiore a 516.456,90 euro, o di 1 milione di euro per i soggetti subappaltatori che nel 2012 abbiano registrato delle entrate, di cui almeno l’80% riguardi le prestazioni in riferimento all’esecuzione di contratti di subappalto.

Nella causale del rimborso dovrà essere indicato il codice in merito alle causali del rimborso.

Simbolo dell'Agenzia dell'entrate, ente a cui i contribuenti possono richiedere il Rimborso dell'IVA se hanno maturato un credito verso lo stato.

Quali sono i codici?

I codici sono:

  • cessione di attività;
  • aliquota media;
  • operazioni non imponibili;
  • acquisti e importazioni di beni ammortizzabili e di beni e servizi per studi e ricerche;
  • operazioni non soggette all’imposta;
  • condizioni previste dall’art. 17, comma 3;
  • esportazioni e altre operazioni non imponibili effettuate da produttori agricoli;
  • rimborso della minore eccedenza detraibile del triennio;
  • coesistenza di più presupposti;
  • rimborso della minore eccedenza di credito non trasferibile al gruppo IVA.

Vediamo insieme altri campi.

  • contribuenti ammessi all’erogazione prioritaria del rimborso è dedicato solo ai contribuenti;
  • contribuenti subappaltatori, è dedicato solo ai subappaltatori
  • attestazione delle società e degli enti operativi
  • contribuenti virtuosi: tutti i contribuenti che sono esonerati dalle prestazioni delle garanzie per il 100% della media degli introiti che vengono versati nel conto fiscale del biennio precedente la richiesta di rimborso.

Tutte le ultime novità in merito al rimborso Iva procedura semplificata possono essere visionate sul sito dell’Agenzia delle Entrate.