0362 1900813 Faq | Glossario | Guida Fideiussioni | Guida Appalti | Mappa Sito Area riservata

Come si calcola la fideiussione

Richiesta Preventivo Gratuito

Compila il modulo con i tuoi dati per ricevere dettagli ed aggiornamenti.



Lette le Condizioni d'uso e l’Informativa privacy dichiaro:

di aver acquisito su supporto durevole la documentazione informativa di legge.*

di acconsentire al trattamento dei miei dati per l’invio, da parte di Fit srl Società Benefit, di comunicazioni commerciali relative a prodotti e servizi di Fit srl Società Benefit o di terzi, e per lo svolgimento di ricerche di mercato, via email, sms o posta, come descritto al punto 2 (c) della informativa

di acconsentire alla cessione dei miei dati personali, da parte di Fit srl Società Benefit, a soggetti che operano nelle seguenti categorie merceologiche: assicurazioni, intermediazione assicurativa, abbigliamento, arredamento, attrezzature e macchine per ufficio, automotive, editoria, elettronica, formazione, immobiliare, impiantistica, beni di largo consumo, orologeria e articoli di lusso, promozione turistica, servizi alle imprese, servizi internet e informatica, telefonia fissa e mobile, per finalità di marketing degli stessi, come descritto al punto 2 (d) della informativa.



Non è raro, nel mondo delle assicurazioni e delle fideiussioni, imbattersi sul calcolo dell’ammontare di un contratto di tipo assicurativo o fideiussorio.

Il mercato difatti, propone un’ampia tipologie di fideiussioni alle quali non è sempre facile fare un calcolo immediato.


 

Difatti, esistono fideiussioni il cui costo è determinato forfettariamente dall’ente predisposto, ed altre normalizzate dalla legislatura italiana.

 

Un caso di quest’ultima natura è la fideiussione definitiva.

E’ compito dell’art. 113 del codice legislativo normalizzare il calcolo della fideiussione definitiva.

Essa prevede che  il soggetto aggiudicante la gara d’appalto debba stipulare una fideiussione definitiva per un importo pari al 10% dell’importo pattuito in fase contrattuale.

 

La questione si rende leggermente più complicata nel caso in cui per l’aggiudicazione della gara vi sia stato un ribasso d’asta superiore al 10%, in questo caso l’importo garantito è pari all’importo contrattuale moltiplicato per la percentuale di ribasso.

 

Infine, nel caso in cui l’aggiudicazione della gara presenti un ribasso d’asta pari o superiore al 20%, il calcolo della fideiussione definitiva andrà a salire di due punti percentuali per ogni punto di ribasso maggiore al 20%.

calcolare una fideiussione non è sempre facile

Il parametro temporale e il possesso o meno da parte dell’azienda vincitrice della gara della certificazione 9000-90001, possono influenzare ulteriormente il calcolo della cauzione definitiva. 

 

Altra tipologia di cauzione la cui necessita di un calcolo specifico è la fideiussione per rimborso IVA.

Questa viene solitamente richiesta nel caso in cui un determinato soggetto si trovi creditore nei confronti dell’amministrazione finanziaria per un ammontare massimo previsto di euro 516.456,90.

 

La suddetta fideiussione è calcolabile al netto del 10% sul totale della somma versata dal soggetto interessato, nei due anni antecedenti la richiesta di rimborso.

Il modello VR è il modulo previsto per presentare la domanda di rimborso della somma prevista.

 

Questi sono solo due dei tanti esempi possibili di calcolo di una fideiussione assicurativa.

Una buona norma, è quella di affidarsi ad agenzie chiare e trasparenti: solo in questo modo avrete la piena certezza di stipulare un documento che vada a garantire i vostri interessi e la vostra sicurezza.