0362 1900813 Faq | Glossario | Guida Fideiussioni | Guida Appalti | Mappa Sito Area riservata

Fideiussione per invito turistico

Richiesta Preventivo Gratuito

Compila il modulo con i tuoi dati per ricevere dettagli ed aggiornamenti.



Lette le Condizioni d'uso e l’Informativa privacy dichiaro:

di aver acquisito su supporto durevole la documentazione informativa di legge.*

di acconsentire al trattamento dei miei dati per l’invio, da parte di Fit srl Società Benefit, di comunicazioni commerciali relative a prodotti e servizi di Fit srl Società Benefit o di terzi, e per lo svolgimento di ricerche di mercato, via email, sms o posta, come descritto al punto 2 (c) della informativa

di acconsentire alla cessione dei miei dati personali, da parte di Fit srl Società Benefit, a soggetti che operano nelle seguenti categorie merceologiche: assicurazioni, intermediazione assicurativa, abbigliamento, arredamento, attrezzature e macchine per ufficio, automotive, editoria, elettronica, formazione, immobiliare, impiantistica, beni di largo consumo, orologeria e articoli di lusso, promozione turistica, servizi alle imprese, servizi internet e informatica, telefonia fissa e mobile, per finalità di marketing degli stessi, come descritto al punto 2 (d) della informativa.



La  fideiussione per invito turistico è un documento garante della capacità di mantenimento economico di uno straniero in paese italiano o da presentarsi all'ambasciata italiana del proprio paese d'origine al momento della richiesta del Visto.

 

La fideiussione per invito turistico deve essere richiesta da cittadino italiano o straniero che abbia regolare permesso di soggiorno e che assicuri di contribuire a mantenere economicamente il suo ospite.

 

Il decreto Legislativo 25 Luglio 1998 stabilisce infatti che la fideiussione per invito turistico sia uno dei documenti necessari all'ottenimento del visto turistico da parte del cittadino straniero:chi giunge in Italia e mira all'ottenimento del permesso di soggiorno dovrà garantire di possedere le risorse economiche necessarie al proprio sostentamento, qualunque sia il motivo della sua permanenza, che siano dunque motivi di studio, di visita a parenti o motivi lavorativi.

 

La fideiussione per invito turistico può essere erogata da una banca, da una compagnia assicurativa e avrà dunque come contraente la persona garante del sostentamento economico dello straniero e come beneficiario la persona straniera che della garanzia ne gode.

 

Non è richiesta comunque l'esibizione di denaro a dimostrazione della capacità di sostentamento.

Più in particolare al contraente sarà richiesto di esibire una copia della carta d'identità, una copia del permesso di soggiorno ( nel caso di cittadino straniero che risiede in Italia) e documento di autocertificazione del reddito o modello Cud.

 

Al beneficiario (il cittadino straniero che viene invitato) viene richiesta solamente una copia del passaporto.

La pratica viene conclusa solitamente nel giro di 48 ore dal pagamento con la consegna dei documenti.

 

La cifra erogata viene stabilita sulla base di criteri diversificati anche a seconda della durata della permanenza.

In ogni caso anche chi giunge in Italia per una breve vacanza, ossia per un periodo limitato ed inferiore ai 90 giorni, dovrà ugualmente assicurare di potersi sostentare autonomamente.